natural-abstraction-background-banner-leaves-neon-2023-11-27-05-28-12-utc.jpeg

facebook
youtube
instagram
logo_sintesi_completo

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Inserisci la tua email e riceverai i nostri aggiornamenti e promozioni

© 2024    iSoliti - Enjoy Your Moment | Made by Matteo Marino

10 Sigle di cartoni animati che devi assolutamente conoscere...

22-04-2020 21:09

Lorenzo Patanè

Riflessioni, quarantena, cartoni animati, sigle, cosa ascoltare, classifica,

10 Sigle di cartoni animati che devi assolutamente conoscere...

10 Sigle di cartoni animati che devi assolutamente conoscere...   Assistiamo in questi giorni di reclusione forzata a decine e decine di...

 

 

 

10 Sigle di cartoni animati che devi assolutamente conoscere...

 

 

Assistiamo in questi giorni di reclusione forzata a decine e decine di dirette facebook di dj, famosi e non, che propongono il loro repertorio. Non più da ballare stavolta ma da ascoltare: nella propria stanzetta.
Sono piccoli e tutto sommato ammirevoli tentativi di distrazione aventi lo scopo di regalare qualche minuto di "carica" agli spettatori collegati sui social.
Molti dei miei "colleghi" hanno deciso di puntare su musica moderna come raggaeton ed house ma, con il passare dei giorni, ho notato che è cresciuta la voglia di condividere ed ascoltare pezzi del passato. 
Chissà, forse ciò accade perché in queste giornate grigie rifugiarsi nei ricordi di tempi più felici e spensierati diventa molto più che uno svago, ma una vera e propria esigenza. 
Bene, se la mia tesi è corretta, quale musica può svolgere più di ogni altra questo compito "terapeutico"? Esatto, quella dei cartoni animati!

Ho scelto 10 fra le sigle che ritengo più belle tra i cartoni degli anni '70 ed '80, quelli della mia generazione insomma, ed ho realizzato una classifica. 
Questo elenco ovviamente è influenzato dai miei gusti e dai miei ricordi e non pretendo certo che combaci perfettamente con altre classifiche in giro sulla rete.
Spero comunque che vi piaccia. 
Cominciamo!

 

 

10° posto: Fantaman.
Sigla molto danzereccia che non sfigurerebbe in una serata anni '70. Il protagonista era un uomo-scheletro. Dorato. Volante. E che risolveva problemi.

 

9° posto: Jeeg robot d'acciaio. 
Non fu Pelù (come erroneamente si vociferava) a cantare questa famosa sigla, ma ebbe ugualmente un clamoroso successo.

 

8° posto: Ken il guerriero (sigla d'apertura).
Sigla che si adatta perfettamente al clima di disperazione che si vive nel futuro post nucleare del protagonista. Per fortuna esiste l'okuto e la sua tecnica assassina!

 

7° posto: Il mistero della pietra azzurra.
Miti atlantidei, suggestioni esotiche e misteri di verniana memoria vengono valorizzati da una sigla indimenticabile.

 

6° posto: L'uomo tigre.
Il mio cartone preferito in assoluto. Naoto Date è un eroe solitario e generoso che riscatta un'infanzia triste attraverso la lotta: contro nemici sanguinari e contro se stesso. 

 

5° posto: Devilman.
Cartone cruento, ma meno del manga che lo ha ispirato. Sigla ritmata ma oscura. Tenebrosa.

 

4° posto: Lupin III.
Cartone divertentissimo e privo di una morale finale (non era scontato per quei tempi). Fra le tante sigle che hanno accompagnato le gesta del furfante più simpatico della TV ho scelto quella d'apertura, la ritmata "Planet O" e quella con la fisarmonica della seconda serie, eseguita da un'orchestra e scritta niente popodimeno che Franco Micalizzi.

 

3° posto: Galaxy Express 999.
Azzeccatissimo il connubio fra sigla e contesto della storia. Guardavi Galaxy ed immaginavi il futuro.

 

2° posto: Daitarn III.
Se avessi redatto questa classifica due mesi fa forse avrebbe vinto lei. Pezzo fantastico, basso eccezionale. Universalmente riconosciuta come una delle più belle sigle di sempre.

 

1° posto: Conan.
Non ve l'aspettavate, vero? Sigla bellissima e, soprattutto, storia piena di speranza dopo un periodo buio (vi ricorda qualcosa?). Perché "se qualcuno sorride a te, un domani ancora c'è".

Con questo ottimistico messaggio vi saluto. Alla prossima!